Comunicati Stampa

Real Estate Now - 24 e 25 Ottobre 2015 - Milano

 

Il 24 e 25 ottobre 2015 si svolgerà presso l’hotel Holiday Inn di Milano Via Ugo Bassi la prima edizione del REAL ESTATE NOW il primo programma di coaching immobiliare che ti  guiderà a crearti un business fondato sulla compravendita di immobili su libero mercato, immobili in asta , cessioni preliminari ecc .
 
Stiamo vivendo un momento di mercato storico e una serie di circostanze che hanno contribuito al crollo del mercato immobiliare...
Le stesse circostanze che oggi stanno offrendo una possibilità di business strepitosa… Come in tutte le cose, puoi vedere  la difficoltà o puoi vedere l’opportunità… è una questione di punti di vista, è una questione di mentalità e al REAL ESTATE NOW verrai guidato a capire come creare un business  vincente. 

Master Real Estate - Verona 30 luglio 2015 - modulo International Business nel Real Estate

 

 

All’interno del programma MASTER REAL ESTATE MANAGEMENT (www.mastersida.com) Sida Group ha organizzato a Verona per il giorno 30 luglio 2015 il modulo 10 denominato “International Business nel Real Estate” con il sottoscritto come docente.

Fossi interessato a partecipare ti invito a contattarmi direttamente al mio indirizzo mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. per ricevere il codice sconto del 50% sulla quota di partecipazione .

 

  

presentare per vendere casa ........di Paola Faravelli

 

 

 

Mi chiamo Paola, sono un’agente immobiliare da sempre e da sempre cerco forme di comunicazione alternative sia per la promozione degli alloggi che per il brand della mia agenzia immobiliare

Quando ho conosciuto Anna, che di mestiere si occupa di scrittura professionale, abbiamo avuto l’idea di costruire un corso per agenti immobiliari che volessero aggiornare il proprio modo di comunicare.
Perché se fino a qualche anno fa la pubblicità gravitava sul cartaceo e, grosso modo, utilizzava sempre gli stessi cliché, l’avvento di internet ha cambiato radicalmente le carte in tavola, tanto che oggi la promozione sul web richiede molta cura, sia dei contenuti sia delle foto.
E non solo sul proprio sito, ma anche sulla pagina Facebook (che non è il profilo) e sull’account twitter e instagram…
Se è vero che i mercati sono conversazioni , ed è vero, i mercati immobiliari devono recuperare anni luce.

Ora fermati un minuto e rispondi a queste domande.

  • Le foto che scatti ti convincono ogni volta?
  • Le parole che usi negli annunci rendono sempre l’idea?
  • I canali pubblicitari tradizionali ti sembrano sufficienti?
  • Se almeno due delle tue risposte sono “NO”, questo è il corso che fa per te.
    Un’agente immobiliare col pallino delle storie e una writer che spiega perché funzionano. Una giornata insieme tra foto, parole e social media.

    “presentare per vendere casa”

     

    Quando?

    Genova 21 ottobre 2014

    Dove?


    Talent Garden Genova 

    Quanto Costa?

    Il corso costa 160 euro + iva

    per iscrizioni entro il 7 ottobre

    205 euro + iva

    dal giorno 8 ottobre

    La quota comprende
    Il corso (dalle 09 alle 13 e dalle 14 alle 18), colazione e pranzo insieme ai docenti, l’invio delle slide, l’inserimento in un gruppo chiuso su facebook  e l’attestato di partecipazione.

    Chi siamo

    annamaria anelliAnnamaria Anelli Business Writer, formatrice sui temi della scrittura efficace, la mia specialità è semplificare: togliere peso, togliere contorsione e rendere chiaro. Si può dire che io “traduco” i testi iper tecnici e iper contorti in testi a misura di lettore.

    paola faravelliPaola Faravelli Agente Immobiliare, mi piace la fotografia e scrivo per parecchi blog (oltre che per il sito della mia agenzia). Mi interesso di social media marketing e di forme di comunicazione alternative. Adoro rompere gli schemi.

     

    paola faravelli

     

     

     

     

    Sud Africa: oltre il lusso più sfrenato

    Il lusso estremo, il benessere con la B maiuscola. I paperoni di tutti il mondo sono arrivati anche in Sud Africa e non accennano a fermarsi. Se così è, qualche motivo ci sarà. In effetti il Paese ha vissuto negli ultimi decenni una totale trasformazione verso la democrazia e l'uguaglianza, ha aperto le porte agli investitori stranieri ed è riuscito a occidentalizzarsi, pur mantenendo vive le proprie tradizioni. E se fino ad ora si era fatta conoscere come nazione arcobaleno, patria di Nelson Mandela, terra sconfinata e selvaggia, è arrivato il momento di puntare la lente di ingrandimento sulle case extralusso, sui campi da golf a picco sull'oceano e sui nababbi che qui investono.

    Il concentrato del lusso lo si trova a Cape Town, precisamente nelle zone di Camps Bay, Clifton e Sea Point. Questa città è il fulcro creativo del Paese, e per questo è stata nominata capitale mondiale del Design per il 2014. Qui si trovano residenze che definire lussuose è quasi riduttivo. Non sono semplici case con bella vista e piscina ma molto, moltissimo di più. Per rendere un'idea presentiamo in esclusiva una delle proprietà multimilionarie affidate per la vendita a Luxury&Tourism. Il palazzo (perchè di palazzo si tratta) si trova a Camps Bay e occupa un'area di 7.000 mq, con un’incredibile vista sull’oceano e sulla Table Mountain. Inutile specificare che ogni camera da letto ha il proprio bagno e il proprio spogliatoio, inutile parlare dell'imponente scalinata che divide i due piani della proprietà, il bello viene quando ci si sofferma sul superfluo. L'edificio soddisfa infatti anche i capricci più difficili: una sala da ballo, una palestra, una sala massaggi con sauna, un cinema 3D e un garage che può ospitare un parco auto di sette vetture. L'arredamento si presenta classico, ma le tecnologie in dotazione sono delle più moderne, come l'Ipad utilizzato per controllare illuminazione, aria condizionata, audio e tv di tutta la proprietà. E come ogni vera residenza borghese che si rispetti, non possono mancare l'edificio secondario con tre camere da letto e ingresso indipendente, perfetto per lo staff, e un cottage in giardino. Insomma tutto e anche di più di ciò che si può desiderare.

    Ma questa è solo una delle tante proposte: che siano appartamenti sulla spiaggia o ville imperiali, difficilmente ci si fa mancare la vista mozzafiato sull'immenso oceano. Acquistare un immobile di tali dimensioni non è per le tasche di tutti, ma vale la pena ricordarsi che il cambio favorevole dà la possibilità di acquistare proprietà di lusso a circa il 30% in meno rispetto a un anno fa. E acquistare con Luxury&Tourism è ancor di più sinonimo di garanzia e affidabilità: l'esperienza di Gianluca Santacatterina nel settore immobiliare e i rapporti positivi che intrattiene con il Consolato della Repubblica Sudafricana tutelano il cliente da ogni possibile inconveniente in terra straniera. 

    Lusso, località eco-chic, natura incontaminata... o più semplicemente Repubblica Dominicana

    Se pensate ancora che Repubblica Dominicana sia solo sinonimo di spiaggia sole e tanto mare, dovrete ricredervi. Sicuramente i 400 chilometri di spiagge bianchissime bagnate dal caldo Mar dei Caraibi sono sufficienti per attirare turisti e persone decise a fuggire dal gelido inverno europeo, ma per tanti altri un vero paradiso deve offrire molto di più. C'è chi ha bisogno di sentirsi coccolato, di non perdere le comodità di casa e di poter coltivare i propri interessi anche dall'altra parte del mondo. E in questo la Repubblica Dominicana non è seconda a nessuno. Agli amanti del golf l'isola offre diversi percorsi tutti disegnati e progettati da leggende come Pete Dye e Jack Nicklaus: questo spiega perchè su 30 campi, 9 rientrano nella classifica dei migliori dell'America Latina. I paesaggi sono di quelli da perdere il fiato: si passa dai fairway tra le montagne ricoperte di pini delle regioni centrali, ai percorsi a picco sulla scogliera a due passi dalla barriera corallina. Negli ultimi anni l'interesse verso i campi da golf dominicani da parte di professionisti e appassionati di tutto il mondo, ha fatto sì che diventassero una delle mete più esclusive e prestigiose. L'isola caraibica offre possibilità diversificate anche per gli amanti dell'arte e della storia: la città coloniale di Santo Domingo, costruita nel 1498, conserva edifici costruiti dai conquistatori spagnoli nel XV secolo ed è sede della prima cattedrale, del primo ospedale, della prima dogana e della prima università delle Americhe. Altra zona interessante storicamente è quella di Puerto Plata dove si trova La Isabela, il punto dove nel 1492 approdarono le tre caravelle di Colombo.

    A livello artistico, i dominicani hanno saputo mescolare abilmente elementi creoli e indigeni con influenze parigine e di altre città europee. Ad oggi esistono musei, gallerie, teatri  e la famosa Dominican National School of Arts, che vede arrivare ogni anno aspiranti artisti da tutto il mondo.

    Abbiamo soddisfatto tutti? Quasi. C'è anche chi preferisce gustarsi le bellezze del luogo dal mare, in intimità, lontano dalle folle. E allora la nautica IB potrebbe fare al caso loro: nata nel 2001 con l'intento di offrire un servizio lussuoso non ancora presente in Repubblica Dominicana, oggi si trova all'interno della Marina di Casa de Campo e rappresenta il gruppo navale Azimut-Benetti così come altri nomi della nautica internazionale. Il Presidente è l'italianissimo Mauro Caslini, che dopo aver lavorato in Italia con i maggiori produttori di yacht ha esportato la sua passione in Messico e infine sull'isola di Hispaniola. Si ricrederanno anche i più scettici: entrare nel quartier generale IB significa entrare in un cantiere del Mediterraneo, dove ogni lavoro viene svolto con la massima efficacia e delicatezza e dove la mano d'opera è impeccabile. Insomma un servizio di sartoria su misura per yacht.

    Tra i servizi made in Italy su misura, creati appositamente per coccolare e viziare il cliente, si colloca anche l'agenzia Luxury&Tourism, di Gianluca Santacatterina. L'agenzia propone immobili dislocati su tutto il Paese, con particolare attenzione alle zone di Santo Domingo, La Romana, Punta Cana, Puerto Plata e Las Terrenas, data la loro vicinanza agli aereoporti internazionali. Le abitazioni si trovano tutte all'interno di esclusivi residence dotati di piscina privata, servizio di sicurezza e campo da golf, e si possono acquistare per la stessa cifra di un piccolo appartamento in una qualsiasi città italiana. Se il potenziale acquirente non rimane incantato dagli immobili "in vetrina", può sempre affidarsi al nuovo servizio di Property Finding inaugurato da Gianluca Santacatterina sullo stampo di quello che all'estero è un servizio già fortemente consolidato. Come funziona? Il ciente espone le proprie esigenze, le aspettative e il budget e l'agenzia, che può contare su uno staff nutrito di esperti immobiliaristi, saprà trovare il giusto immobile nei tempi previsti. Un servizio di sartoria per non lasciare nulla al caso e soddisfare il cliente al 100%, anche se la missione più importante resta da sempre la trasparenza nella vendita, attraverso la tutela degli interessi del consumatore da qualsiasi truffa possibile. Ecco perchè L&T ha instaurato da subito un ottimo rapporto col Consolato della Repubblica Dominicana, che si è reso pienamente disponibile in modo che una parte della trattativa d'acquisto avvenga proprio all'interno del Consolato.

     

    Amici Marchigiani (e non) vi aspetto giovedì 10 settembre ad Ancona - "International Business nel Real Estate" il titolo della lezione che terrò e facente parte del Master organizzato da Sida Group

    All’interno del programma MASTER REAL ESTATE MANAGEMENT (www.mastersida.com) Sida Group ha organizzato ad Ancona per il giorno 10 Settembre 2015 il modulo 10 denominato “International Business nel Real Estate” con il sottoscritto come docente.

     

    Fossi interessato a partecipare ti invito a contattarmi direttamente al mio indirizzo mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. per ricevere il codice sconto sulla quota di partecipazione

    Gianluca Santacatterina

     

    L'EVOLUZIONE DI UNA SPECIE ovvero come-sta-cambiando-il-ruolo-dell-agenzia-immobiliare-all-estero-e-in-italia

     

    Negli ultimi dieci anni, ovvero da quando siamo attivi sul mercato immobiliare mondiale, ho potuto "toccare con mano" l'evoluzione delle agenzie estere e la differenza con l'Italia, ancora statica da questo punto di vista.

    Se si prende ad esempio un Paese come gli Stati Uniti, ci si rende facilmente conto che la condivisione degli immobili da parte delle agenzie non è solo la prassi comune ma viene considerata una filosofia vincente per riuscire a vendere la proprietà in poco tempo e con un buon ritorno economico. La collaborazione in questo settore è vitale tanto per l'agenzia, che non ha a disposizione solo la propria vetrina di immobili ma un bacino enorme a cui attingere, quanto per il cliente, che riuscirà sicuramente a soddisfare le proprie esigenze avendo a disposizione più scelte.

    La volontà di lavorare in maniera trasparente, seria e a servizio dell'acquirente, ha portato alla nascita negli Stati Uniti del sistema operativo MLS, Multiple Listing Service: una piattaforma che prevede la condivisione e la pubblicizzazione delle liste di proprietà disponibili da parte di agenti e broker immobiliari. Essere fuori da questo metodo lavorativo significa poter contare solo sulle case della propria vetrina, con poca probabilità che uno degli immobili corrisponda perfettamente alle aspettative del cliente.

    La collaborazione tra agenti del settore arrivata dagli Stati Uniti ha preso piede anche in Europa soprattutto in Inghilterra e Germania, dove si trovano le città più cosmopolite e ricche di cittadini stranieri in cerca di un alloggio.

    In Italia, nonostante questo servizio sia arrivato già negli anni Novanta, ancora si fatica a voler condividere i propri immobili sui quali si ha l'esclusiva della vendita. L'agenzia custodisce gelosamente il proprio pacchetto immobili conquistato con fatica e diffida degli altri agenti, visti più come avversari che come potenziali colleghi. Anche se negli ultimi tempi qualcosa si sta muovendo, forse a causa della crisi che ha colpito il mattone e che sta spingendo gli operatori del settore a riconsiderare tutte le opzioni disponibili. Col tempo, l'agenzia della porta accanto dovrà essere vista come un'opportunità per sè e per il cliente, invece che come un ostacolo.

    Fa eccezione la nostra società Luxury&Tourism, che pur operando con clienti italiani si occupa esclusivamente di immobili fuori dal Belpaese. Collaborare con le agenzie in cerca di clienti interessati all'estero è stato fondamentale fin dall'inizio, e non ha destato malumori nel settore perchè le agenzie tradizionali non potevano offrire quel tipo di servizio. Abbiamo iniziato assimilando il metodo di lavoro statunitense della collaborazione in maniera moderna e trasparente e continuiamo tuttora a farlo con ottimi risultati. Posso dire che una parte consistente dei nostri clienti o almeno dei potenziali ci viene segnalata dalle agenzie tradizionali con le quali abbiamo un rapporto di partnership. Noi, dal canto nostro, mettiamo a disposizione la nostra conoscenza e specializzazione in un settore nel quale le agenzie stesse spesso non hanno esperienza.

    Oggi la società si è evoluta offrendo il servizio di Property Finding, ovvero di ricerca personalizzata dell'immobile secondo le esigenze espresse.

    Mai più di adesso usufruiamo dei contatti del settore e ci avvaliamo dell'appoggio di agenzie e broker immobiliari per avere contatti di nuovi clienti o per trovare l'immobile giusto.

    Credo che in Italia, con calma e con i tempi necessari, il futuro delle agenzie si chiamerà specializzazione.  Gli agenti e i professionisti decideranno in quale settore specializzarsi avendo a disposizione tutto il vasto mondo dell'immobiliare e collaborando poi con colleghi esperti in altri ambiti qualora si presentasse l'occasione. Esistono già gruppi di lavoro o strutture associate che comprendono più realtà ma sono ancora poche rispetto all'estero e a quelle che nasceranno nel nostro Paese nei prossimi anni. Specializzarsi, collaborare e unire le forze: questo salverà le agenzie immobiliari dal periodo di crisi che stiamo vivendo.

     

    La donna del nuovo millennio? E' una giramondo indipendente e sicura delle proprie scelte

     

    Negli anni '50 la donna era il simbolo del focolare domestico, rappresentava la mamma chioccia e la moglie devota. Poi, con le rivoluzioni sessuali e sociali, è arrivata l'indipendenza, la parità uomo-donna, il lavoro di responsabilità. E nel 2014? Oggi la donna è consapevole delle sue scelte, libera di essere single, convivente o sposata senza per questo dover cadere nei pregiudizi della gente, ma soprattutto è una giramondo. Alice, Gabriella, Francesca, Manuela, Carla sono solo alcune delle tantissime donne che hanno deciso di crearsi una nuova vita fuori dall'Italia. Chi per inseguire una carriera di successo o il grande amore, chi invece è partita solo per scoprire qualcosa in più del mondo, oggi queste ragazze sono delle vere business women, imprenditrici di se stesse prima che madri o lavoratrici.

    La società Luxury&Tourism, specializzata in vendita di immobili all'estero rivolta a una clientela italiana, ha verificato questo trend già qualche anno fa, quando al posto dei lavoratori o delle famiglie al completo iniziavano a rivolgersi donne decise a cambiare vita e pronte a ciò a cui sarebbero andate incontro. C'è da dire però che la maggior parte delle giramondo non è improvvisata: molte di loro in Italia svolgevano lavori legati al turismo o avevano avuto la possibilità di viaggiare molto durante il periodo universitario. Insomma, non di certo delle sprovvedute. Capita così che Gabriella si innamori della Repubblica Dominicana lentamente, durante i suoi viaggi di lavoro, fino a scegliere definitivamente di mollare tutto e trasferirsi sull'isola caraibica. O Alice, che dopo aver lavorato come istruttrice di sub a Sharm El Sheikh ha optato per un'isoletta di 300 metri delle Maldive dove può sfoggiare le sue doti di fotografa a servizio delle coppie che vi soggiornano.

    Lo staff dell'agenzia Luxury&Tourism, che propone il servizio di Property Finding ossia di ricerca personalizzata dell'immobile, ha avuto modo di seguire molte clienti pioniere di questo stile di vita e conoscerle a fondo, scoprendo che in questa nuova fase le donne preferiscono essere indipendenti e lavorare in proprio. Molte di loro, dopo aver girato il mondo, si dedicano all'accoglienza dei clienti italiani o europei nel luogo in cui vivono mentre altre hanno deciso di giocarsi la carriera nel mondo immobiliare, affittando e vendendo appartamenti. Quasi tutte coloro che hanno scelto di vivere in un Paese con un costo della vita basso hanno usato i risparmi arrivati dall'Italia per comprare una casa, magari in riva al mare, mentre chi vive a Londra, New York o Miami tende ad affittare, almeno per i primi anni.

    Il consiglio di Gianluca Santacatterina, ceo della Luxury&Tourism, è chiaro: che si tratti di acquisto o di affitto l'importante è affidarsi sempre a professionisti esperti che vantano l'appoggio delle autorità locali o dei consolati, per evitare la classica "fregatura dello straniero".

     

    Un progetto lussuoso, eco-friendly e socialmente utile: succede in Repubblica Dominicana

     

    C'è una perla del made in Italy nascosta tra la vegetazione lussureggiante della Repubblica Dominicana, un'eccellenza che sta per diventare qualcosa di davvero unico. L'hotel e Ristorante Vecchia Caserma (di nome e di fatto) si trova a metà strada tra La Romana e Bayahibe, immerso in una vegetazione a dieci minuti da quelle spiagge caraibiche che si vedono sulle cartoline e sulle brochure dei viaggi. Una gestione italiana sia per le 22 stanze a disposizione degli ospiti che per il ristorante, che propone cucina italiana insieme a piatti che valorizzano il territorio locale. Il nuovo progetto di estensione, che include una spa, un grande orto e diverse suites, agirà nel completo rispetto della natura circostante con l'ambizione di diventare uno dei progetti ecofriendly più importanti della zona. Attualmente tra l'hotel e il campo da Golf La Estancia, che dista circa 200 metri, ci sono 20.000 mq di terreno. La parte grossa del progetto Casa Verde vedrà l'ex cavallerizza, luogo una volta adibito all'insegnamento dell'equitazione, trasformata in 38 suites di lusso sviluppate tutte su due livelli, con metratura standard di 40 mq. Quasi tutti gli appartamenti verranno gestiti dall'hotel come fossero normali camere, ma più lussuose. Con qualche eccezione: vista l'elevata richiesta, i proprietari hanno deciso di destinare al mercato immobiliare le suites più belle, che potranno essere gestite privatamente dai proprietari o affidate alla gestione esperta dell'hotel. In entrambi i casi si tratterà di aparthotel: gli appartamenti usufruiranno cioè di tutti i servizi dell'hotel, dalla pulizia in camera, alla navetta casa- spiaggia, all'utilizzo di piscina e spa dell'Hotel Vecchia Caserma. Ma con la comodità, una volta terminata la giornata, di tornare a casa propria. Referente qualificato per la vendita di questi scrigni nell'oceano è Gianluca Santacatterina, titolare di Luxury&Tourism. Santacatterina si occupa da anni di vendita di immobili all'estero riservata a una clientela italiana, e con la Repubblica Dominicana in particolare ha instaurato un ottimo rapporto, tanto che la trattativa di vendita delle case passa sempre all'interno del Consolato dominicano a Milano prima di concludersi. In un periodo in cui "fidarsi è bene e non fidarsi è meglio", questa collaborazione agenzia- consolato rappresenta una valida garanzia di serietà e professionalità.

    Ma come anticipato, non è solo la classica bella residenza con piscina, c'è molto di più e forse è quel di più che può fare la differenza.

    Nel dettaglio, l'orto sopra accennato occuperà una vasta area di 4.000 mq dove verranno coltivate frutta e verdura ma anche erbe alimentari e curative, da utilizzare nel ristorante e all'interno della spa. Le coltivazioni hanno ottenuto

    il primo presidio slow food della zona denominato Chavon-Yuma per la produzione alimentare a km zero.

    Anche la spa punta all'utilizzo di materie prime locali per il benessere e la cura dei propri clienti, come piante e pietre. Una su tutte la Larimar, una pietra viva dai colori del mare scoperta nel 1916 che si trova solamente in Repubblica Dominicana. Le proprietà della Larimar la rendono una gemma dalle enormi potenzialità, in grado di raffreddare gli animi, alleviare lo stress e nutrire il corpo fisico ed emotivo. E' all'interno di questo progetto eco-sostenibile, in sintonia con l'amore per propria terra e per le persone che la abitano che nasce la Fundación De Corazon a Corazon, letteralmente Da Cuore a Cuore. La fondazione nata nel 2007, occupa un piccolo spazio che ben si inserisce nel contesto generale del progetto, avendo come scopo l'insegnamento di attività artigianali ai bambini più sfortunati, per poter assicurare loro un lavoro futuro. I ragazzi, che si trovano senza famiglia o non hanno la possibilità di andare a scuola, possono seguire lezioni di giardinaggio, gioielleria, cucito, informatica, oltre che imparare a leggere e scrivere. Inoltre, non appena l'orto a kilometri zero avrà dato i suoi primi risultati, gli allievi della Fondazione si occuperanno della vendita del raccolto, e con il ricavato potranno sostenere e ampliare i corsi e le attività. Insomma una nuova area lussuosa, dedicata agli amanti del golf grazie alla sua vicinanza ai campi La Estancia, Teeth of the Dog, Dye Fore, The Links e La Romana Country Club, ma anche un progetto ecosostenibile, nel rispetto della terra e di chi ci abita, per far sì che la Repubblica Dominicana possa rimanere un paradiso terrestre anche negli anni a venire.

     

    Fare impresa in Repubblica Dominicana

    Rientrano i cittadini che avevano deciso di tentare fortuna all'estero. Le agenzie immobiliari assumono dipendenti russi madrelingua, tanti sono i clienti che si presentano per un acquisto immobiliare. Gli spagnoli sono in assoluto i primi investitori immobiliari. Anche noi con calma ci stiamo arrivando. Non parliamo di un mondo parallelo ma della Repubblica Dominicana che piano piano, senza fare scalpore, sta diventando un'eccellenza del Sud America.

    Leggi tutto

    Luxury&Tourism Ltd

    88 St. Wood Street - 10th floor,

    EC2V 7RS, London UK

    info@luxuryandtourism.co.uk

    Mob. Ph. Italy +39 3484513200

    Ph. +44.2035298672

    Fax +44.2035291555